Image Image Image Image Image
Scroll to Top

To Top

Featured Projects

Residence La Val | 2018Residence La Val | 2018Residence La Val | 2018Residence La Val | 2018Residence La Val | 2018

No Comments
By Mr. white

On 13, Mar 2018 | No Comments | In | By Mr. white

Residence La Val | 2018

Il progetto in bioedilizia di un nuovo edificio residenziale, realizzato su richiesta dell’azienda CF Costruzioni, si trova in un quartiere di un tipico paese della pianura padana. La ricerca architettonica ha portato a sperimentare un linguaggio semplice e allo stesso tempo innovativo, dove i volumi rimandano alla tradizione mentre una pelle metallica e parzialmente trasparente, staccata dall’edificio, disegna un nuovo involucro che ha funzione di filtrare la luce e di evitare il surriscaldamento delle murature. I 7 appartamenti sono tutti dotati di grandi terrazze, pensate come estensione degli spazi giorno.Grandissima attenzione è stata da ta alla scelta dei materiali, che risultano il più naturale possibili: nessun cappotto, solo argilla e aria come isolamenti raggiungendo una trasmittanza di 0,18 W/mqk per le pareti perimetrali (45,5 cm di spessore); solai in legno lamellare sdraiato a vista, esente da trattamenti/vernici.

La grande innovazione perpetuata con questo progetto è impiantistica. L’intero complesso è stato pensato per essere in simbiosi con l’ambiente, infatti non è previsto l’allacciamento alla rete GAS. La fonte di energia principale sarà l’elettricità ricavata dall’impianto fotovoltaico provvisto di batterie di accumulo brevettate: non 7 impianti fotovoltaici ma uno unico centrlaizzato che eroga energia a tutto l’edificio secondo le logiche di gestione di Easytech Srl.

Un vero progetto integrato che vuole lanciare una sfida: un edificio sostenibile, già pronto per essere inserito in una vera smart grid.

 

Tipo di intervento: Demolizione e Nuova Costruzione
Data di progettazione: 2018
Data di realizzazione: 2018/2019
Luogo: Dossobuono, Verona IT
Committente: CF Costruzioni Srl
Progettazione integrata: arch. Saverio Antonini, ing. Mirco Chiozzini, Daniel Garcia Barbero, ing. Tiziano Milani

 

Submit a Comment